sabato 24 marzo 2012

Peas Time !

Sperimentare in cucina è una tentazione molto forte ... alla quale io non posso proprio resistere ! Alle volte i risultati sono grandiosi altre volte invece si rivelano delle vere schifezze !!! ( ovviamente spariscono prima che torni a casa il mio moroso ... così può continuare a dire che sono una brava cuoca :P )
Questa volta però l'esperimento è riuscito ed è stato pure sbranato!

Partiamo da molto lontano. Ero piccolina che letteralmente " fregavo " alla vicina di mia nonna i piselli , fortunatamente lei li piantava ogni anno vicino al " confine " e io riuscivo benissimo a infilare la mia manina attraverso la rete metallica , mi piaceva mangiarli così crudi  seduta sul prato , nascosta tra le siepi , quasi come fosse un gioco come tanti.
Ora , un po' più grandicella , mi limito a comprarli . Ne copro tantissimi da poter conservare in freezer per un po' e mentre passo il sabato pomeriggio in terrazzo a sgranare i piselli ancora ora faccio merenda così !

Ci sono persone a cui non piacciono i piselli crudi e per loro ho pensato a questa ricetta da consumare rigorasamente all'ora del the e che ne esalta stupendamente il sapore ... quasi come fossero crudi !





Peas Time Cupcakes

100 g di pisellini freschi
150 g di farina
50 g di zucchero
50 g di mandorle sbucciate e tritate grossolanamente
100 g di yogurt bianco
1 uovo
60 g di burro fuso
2 cucchiaini di lievito per dolci setacciato nella farina
un pizzico di sale

Preriscaldate il forno a 180° .
Frullare i piselli con lo yogurt e il sale , la crema dev'essere liscia il più possibile .
Mescolare in una ciotola l'uovo , lo zucchero e la crema di piselli , unire poi la farina con il lievito , le mandorle e infine il burro fuso , mescolare senza lavorare troppo la pasta .
Riempire i pirottini da cupcakes e infornare per 20 minuti  ( fate la prova dello stuzzicadente prima di sfornarli ) .




Country Frosting

100 ml di panna da montare
100 g di ricotta
1 cucchiaio di zucchero a velo
la buccia grattugiata di un limone

Lavorare a lungo la ricotta con lo zucchero a velo e la buccia del limone fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.
Montare la panna e unirla delicatamente alla crema di ricotta , usare un sach a poche per guarnire i cupcake.

Note

Il pregio dei piselli è che , essendo molto dolci , nell'impasto si può aggiungere meno zucchero , ne risultano così dei cupcakes un po' meno calorici.
Altro pregio : il colore , fa venire allegria !
Da mangiare rigorosamente in giardino sorseggiando una tazza di The Verde Sencha .
La prossima volta li proverò con una semplicissima glassa reale al limone .





Anche con questa ricetta partecipo al contest " Food and color , what else? " di Essenza in cucina e My taste for food


6 commenti:

  1. ...ma non ci credo! Tu sei veramente oltre ogni frontiera della sperimentazione! Sono troppo belli, e quel verde così brillante e morbido mi conquista.
    Grazie!!

    RispondiElimina
  2. che bellezza! anche a me i piselli crudi piacciono moltissimi.. appena colti, poi, il gusto è impareggiabile!
    speriamo di riuscire a farne crescere un po' in giardino, quest'anno!
    la tua ricetta è meravigliosa! in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  3. A fare questa ricetta mi sono proprio divertita... specialmente quando il mio moroso ha assaggiato i cupcakes , non so quante cose di colore verde è riuscito ad elencare prima di trovare l'ingrediente segreto! :)

    RispondiElimina
  4. Trovo la tua ricetta molto sfiziosa e molto bella e ben presentata. Hai fatto delle foto sfiziosissime ed eleganti... vorrei essere brava come te.
    Per venire ai piselli e ai tuoi ricordi con la manina che passa fra la rete metallica, beh, mi sono ritrovata nel seduta nel prato accanto a te a mangiare le piccole palline verdi e zuccherose.... Ma, visto che scrivi così bene ti posso invitare da me che così vedi se ti stuzzica la ...sfida? Grazie per la splendida ricetta....
    http://sonoiosandra.blogspot.it/2012/03/baci-di-dama-e-la-singolar-tenzone.html

    RispondiElimina
  5. These look so good!

    RispondiElimina
  6. Mi sono divertita tantissimo a leggere dei piselli sgranati e sbranati di nascosto, perchè anche io da piccolina, come te, mi nascondevo tra le piante dell'orticello a rubare di nascosto i baccelli e a mangiarne da farmi venire il mal di pancia.Che ricordi! E come te, anche io fiondo tutto nella spazzatura prima del ritorno del moroso, per evitare commenti che non gradirei mica tanto, lo sapevo da sola che il risultato è stato scandaloso.
    Molto bella questa tua ricetta, originale e gradevole, e belle le foto. Complimenti!
    carola

    RispondiElimina