giovedì 16 febbraio 2012

Per amare ci vuole fegato, un grande cuore e un pizzico di sale in zucca

Dopo le considerazioni del post precedente ho deciso di ribattezzare così l'aperitivo di San Valentino.
Ecco le ricette, ovviamente sono state preparate per San Valentino quindi ho preferito una forma a cuore, ma sono convinta che le tartine quadrate siano più fini e eleganti.

Mela e Patè al Whisky

Per il patè

300 g di fegatini di pollo puliti e tagliati in 4-5 parti
un cucchiaio di capperi
mezza cipolla bianca
un pezzo di porro lungo circa 5cm
60 g di burro
un bicchierino di Bourbon Whiskey
uno spicchio d'aglio
2-3 rametti di timo
sale e pepe q.b.
una tazza di latte per marinare i fegatini

Fate marinare qualche ora i fegatini nel latte.Scolateli e asciugateli.
Mettete nella pentola a pressione una noce di burro (dei 60g) la cipolla e il porro tritati, il timo e i capperi; fate soffriggere leggermente e aggiungere i fegatini, aggiustate di sale un cucchio d'acqua e mettete il coperchio, calcolate 5 minuti dal fischio. Spegnere il fuoco, fate sfiatare e aprite la pentola,riaccendete il fuoco e sfumate con un bicchierino aggiungete l'aglio e tutto il burro, mescolate e passate tutto al mixer.Versatelo in una ciotola adatta.
Fate riposare in frigo alcune ore.

Per servire

una mela verde tipo Granny Smith (o più se necessario)
grani di pepe rosa

Tagliate le mele a fette di 3.4 mm e ricavate delle forme regolari con un taglia biscotti.
Aiutandovi con un sac a poche fate dei riccioli di patè sulle fette di mela. Decorate i riccioli con uno o più grani di pepe rosa.

Note

Ho consultato moltissime ricette del patè di fegatini di pollo e quasi tutte prevedevano Cognac o Sherry o nulla, non avevo nessuno di questi liquori così ho optato per il Whiskey, il risultato è stato ottimo.
Per la ricetta ho usato il Rowan's Creek Kentucky Bourbon Whiskey che ho portato con me da un viaggio fatto di recente a New York...non andavo pazza per il Whiskey (se non nel Manhattan :-) ) ma questo mi ha fatta ricredere, peccato che sia quasi finito e che qui in Italia non sia riuscita a trovarlo!
Ho usato la mela verde perchè per me "sgrassa" un po' il patè.



Cuoricini piccanti

cuoricini di pollo (ne serviranno uno per tartina)
fette di pane di segale
un pezzo di sedano rapa (pulito,pelato e tagliato finissimo)
un pezzo di radice di zenzero fresco (pulito,pelato e tagliato finissimo)
delle fettine di porro (la parte più verde)
olio evo
olio di semi di arachide (per friggere)
sale q.b

In un pentolino mettete un cucchiaio di olio evo e il sedano e zenzero tritati fate leggermente stufare e aggiungete due cucchiai di acqua e sale,coprite e lasciate stracuocere.Spegnete il fuoco (deve esserci un po' di liquido) e passate al mixer.Mettete in frigo almeno un ora.
Con un taglia biscotti ricavate delle forme regolari dalle fette di pane di segale e spalmatele con la crema di sedano e zenzero.
Friggete i cuoricini nell'olio di semi, scolateli su della carta per fritti e ancora caldi adagiateli sul pane.
Guarnite con le fettine sottilissime di porro.

Chips di Zucca con sale Maldon

zucca
olio di arachide per friggere
sale Maldon

Tagliate la zucca a fettine sottilissime (io ho usato la mandolina). Con un taglia biscotti ricavate delle forme e friggetele in olio caldo.
Scolatele sulla carta da fritto per togliere l'eccesso d'olio,mettete in un piatto da portata e completate con pizzichi di sale Maldon.

Note

La zucca è molto dolce quindi ho preferito il sale Maldon, che si presenta come fiocchi di cristalli e che al palato risulta più salato e gustoso del normale sale da cucina.




L'aperitivo è stato accompagnato da un Prosecco di Valdobbiadene Brut della cantina Sorelle Bronca.
Con queste ricette partecipo al contet Piccolo ma buono di Scamorze ai Fornelli.E aggiungo... Poveri ma Buoni!



1 commento: